2015 Dozza

Gita a Dozza
Da circa trent’anni, grazie all'amicizia di alcuni soci del gruppo alpini di Cordenons ed in particolar modo Lucio De Zan, con il gruppo alpini di Dozza Imolese, ne è nata una sorta di gemellaggio.
Molte volte nel corso degli anni, una rappresentanza del gruppo alpini di Dozza è venuta a farci visita,
sempre ricambiate puntualmente dal gruppo di Cordenons e dai suoi alpini.
Nell'ultimo periodo gli alpini di Dozza sono venuti a Cordenons in occasione delle scampagnate al Parareit, naturalmente per l'adunata nazionale di Pordenone, in occasione dell'inaugurazione della nostra nuova sede e sono tornati per un pranzo dopo una gita a Caporetto e Redipuglia nell'Aprile scorso.
Al che come ogni anno viene organizzato una corriera la prima Domenica  di Settembre per andare a Dozza a trovare i nostri amici alpini e Carlo, il loro capogruppo.
Il paese romagnolo conta poco più di mille abitanti, è situato a ridosso delle colline ed è a pochi km da Imola dove si trova il famoso circuito di formula uno che negli anni passati abbiamo avuto modo di visitare proprio grazie ai nostri amici alpini. Quest'anno accompagnati come sempre da Massenzio ex capogruppo, abbiamo fatto visita  ad  una ventina di km da Dozza, nel comune di Castel del Rio, il museo della seconda guerra mondiale. Siamo poi andati a Dozza per il pranzo dove proprio in quella domenica è orevista la "Festa delle Azdore" (Azdore che in passato significava reggitrice della casa, che sarebbe l'equivalente della nostra massaia o casalinga che dir si voglia). Arrivati con il pulman alla porta d'entrata del paese dove ci attendono gli amici alpini, scendiamo perchè l'ingresso è pedonale e ci addentriamo insieme, si notano subito le facciate delle case dipinte tutte con dei bei murales. Vicino al municipio insieme facciamo l'alzabandiera cantando l'inno d'Italia, poi inquadrati proseguiamo verso la piccola piazza del paese dove c'è la suddetta festa paesana.
La gente seduta ai tavoli per mangiare inizia ad applaudirci calorosamente. Nel pomeriggio, dopo aver pranzato, assistiamo all'esibizione degli scioccatori con le loro fruste, segue la premiazione delle Azdore del paese dopo la quale il gruppo di Cordenons viene invitato in mezzo alla piazza per  un saluto e foto ricordo, al quale si susseguono lo scambio di doni con il sindaco di Dozza e Carlo di Lella capogruppo di Dozza. Il nostro capo gruppo Dino Venerus ringrazia il paese di Dozza ed il capogruppo Carlo per la meravigliosa accoglienza tributataci e dona una targa ricordo e il libro della nostra adunata "Pordenone patria alpina".                                                                                                                 
Fabio Zanella